NOTIZIE dal Centro Culturale Universitario Napipine

Posted by Martina Cecini

Il progetto per il quale abbiamo lavorato a Napipine, cercando di prepararne la struttura anche con il sostegno dell’Associazione, dal 2005 al 2009, é ora diventato una realtà con la sua biblioteca e la sua sala informatica con una decina di computer. Una realtà che vede la presenza costante di tanti giovani che usufruiscono dei vari servizi offerti dal Centro: lo studio su testi specifici, la possibilità di accesso alla sala computer per la stesura di tesine, tesi e di vari lavori richiesti dall’Università.
Gli studenti iscritti sono circa un centinaio, il Centro è aperto tutta la settimana dalle 8 alle 12 e dalle 14 alle 17 ed anche il sabato mattina. Alcuni di questi studenti, Rafael, Nelson, Baptista, Cocoreia, ... si sono offerti per collaborare nei vari servizi di accoglienza e vigilanza, così abbiamo un buon gruppo di giovani che collaborano con noi e ci danno una mano nella gestione del Centro.
Si è rivelata importante la collaborazione con l’Associazione portoghese ALVD, il cui Presidente Padre Aderito Gomes Barbosa, sacerdote dehoniano, Professore Ordinario alla Facoltà di Scienze dell’Educazione dell’Università Cattolica di Lisbona, che ha fatto un lavoro di animazione in alcune scuole e nella stessa Università, reperendo testi appropriati per allestire la Biblioteca del nostro Centro. Nel 2008 alcuni volontari portoghesi dell’ALVD sono venuti in Mozambico è hanno collaborato per catalogare i circa 3000 libri inviati; la raccolta è continuata anche nel 2009: sono stati raccolti ed inviati in Mozambico molti libri, in parte catalogati dai volontari nell’estate e in parte li stiamo catalogando e inserendo nella biblioteca. Molti di questi libri sono stati richiesti dai docenti della vicina Università Pedagogica, questo permetterà agli studenti di avere a disposizione testi appropriati per la loro preparazione e alla biblioteca di essere più qualificata.

La collaborazione con padre Aderito è continuata anche sotto l’aspetto formativo: nel 2009 abbiamo organizzato con il suo aiuto alcuni seminari di formazione:

  • nell’Università Cattolica con il tema: “Educazione: cose, persone e valori del nostro tempo – il contributo di Padre Dehon”. Erano presenti circa 100 persone che rappresentavano tutte le scuole di Nampula (tre insegnati per ogni scuola);

  • il secondo nel Centro do Formazione di Quadri di Alfabetizzazione degli Adulti con il tema: “Animatore come educatore nel processo di insegnamento e apprendimento e nello sviluppo comunitario”. Erano presenti gli insegnati della varie scuole di alfabetizzazione di Nampula. Circa una settantina di persone;

  • il terzo nell’Istituto di Formazione di Professori a Marrere – Nampula con il tema: “Pedagogie e metodi di educazione: il concetto di “care” nell’educazione”. Presenti circa 150 persone.


  • Il Centro Culturale offre possibilità formative e opportunità di mezzi e strumenti, che in tale realtà sono accessibili solo ad una minoranza. Le esigenze del Centro sono molte: ricerca e acquisto di libri specifici richiesti dai docenti; manutenzione dei computer con l’aiuto di persone competenti; manutenzione e riparazione della struttura; le spese correnti di luce, acqua, ecc. Dobbiamo, però, ringraziare la Provvidenza che sentiamo ci sostiene. Ringraziamo di cuore tutti coloro che con la loro generosità ne diventano strumento, aiutandoci a realizzare sempre meglio il nostro servizio; chiediamo di continuare a sostenerci perché possiamo rispondere con generositá e creativitá alle sfide di questo momento in Mozambico.
    Crediamo nella possibilità di crescita di questi ragazzi e portiamo nel cuore la speranza che diventino persone capaci di scelte di giustizia e di libertà. Viviamo con loro sofferenze, speranze e attese, e con loro desideriamo che il Mozambico diventi un Paese sempre più democratico e libero, ci siano sempre più persone formate e capaci di servire con competenza il proprio popolo.