Martina racconta: Notizie dal progetto Fondo Scuola

Posted by Martina Cecini

Prima di tutto desideriamo ringraziare di cuore la fedeltá di tante persone che ci seguono e ci sostengono da vari anni e che con noi cercano di far crescere tante persone del Mozambico.
Anche quest’anno comunichiamo gli sviluppi del progetto Fondo Scuola che, nel 2009 si sta svolgendo prevalentemente a Nampula per seguire da vicino gli studenti e le studentesse in modo da poter verificare costantemente come procede il loro percorso di crescita ed accompagnare da vicino le loro vicende di vita.
Come negli anni precedenti preferiamo dare un resoconto del cammino svolto da ciascuna persona.





Belinha
Frequenta il 4º anno della Facoltá di Diritto della Universitá Cattolica di Nampula. La stiamo aiutando parzialmente dall’anno scorso. La sua famiglia é del Niassa, ed é composta da otto figli. Il papá lavora come insegnante e la mamma é contadina. In parte i suoi studi sono sostenuti dal lavoro agricolo della sua famiglia e in parte da noi. Dovrebbe concludere l’Universitá quest’anno se tutto andrá bene. Ha 26 anni.

Milda
Ha 19 anni. Vive nel nostro quartiere di Napipine e frequenta la vicina Università Pedagogica, al primo anno della Facoltá di Chimica. È orfana di padre e stava pensando di lasciar perdere gli studi perché non riusciva a sostenerne le spese. La stiamo aiutando e si sta impegnando notevolmente per avere un buon profitto. Frequenta la nostra biblioteca ed é impegnata nel tenerci al corrente costantemente di come proseguono i suoi studi.

Amelita
Ha 23 anni. Abbiamo iniziato quest’anno ad aiutarla, sostenendo in parte la spesa per i suoi studi. Frequenta l’Università Cattolica di Nampula, al primo anno della facoltá di Scienze della Comunicazione. La sua famiglia vive ad Anchilo a circa 15 chilometri da Nampula e lei é la prima di 7 fratelli e sorelle. I genitori sono contadini.

Imaculada
Vive anche lei nel nostro quartiere di Napipine e sta frequentando la vicina Universitá Pedagogica, la sera (Programmazione Amministrazione e Gestione Scolastica), è al primo anno. Lavora part-time e noi la aiutiamo parzialmente. Ha 35 anni ed ha in casa dei nipoti a suo carico. Come tante donne mozambicane cerca di valorizzare le opportunitá che ci sono attualmente in Mozambico per aver un titolo di studio universitario ed aiutare la propria famiglia.

Fatima
A causa di una situazione problematica della famiglia, di cui abbiamo già dato notizie lo scorso anno, vive nel Collegio delle Suore Diocesane a Marrere (circa 7 chilometri da Nampula) e sta frequentando l’ultimo anno di liceo. Abbiamo voluto stimolare la famiglia a farsi carico del suo percorso di studi, dando il nostro contributo per il materiale scolastico. La famiglia é musulmana e la mamma vive a Nacala. Ci é parso importante far si che Fatima sentisse piú vicina la propria famiglia e, durante le vacanze scolastiche si sentisse impegnata vicino alla mamma. Il suo profitto sta migliorando e si impegna perché desidera frequentare in seguito l’Universitá.

Faustino
Da novembre 2004, Faustino vive con noi e quest’anno ha dovuto ripetere la 10ª classe serale (3º anno del nostro liceo) ma ci pare una buona opportunitá per migliorare la qualitá della sua preparazione. E’ orfano di entrambi i genitori. Di giorno ci aiuta nella conduzione della Biblioteca del Centro Culturale Napipine ed é contento perché questo lo aiuta a prepararsi meglio. Ha ricevuto il Battesimo nella Pasqua del 2008 ed in ottobre dello stesso anno ha chiesto di essere ammesso alla Cresima. Il suo impegno ed entusiasmo continua a crescere non solo nello studio ma nella condivisione dei vari servizi ed in particolare nel Centro Universitario. In agosto ha compiuto 20 anni.

Ligia
Vive a Quelimane e frequenta l’Università Pedagogica, al 3° anno. Il Corso è serale: Programmazione, Amministrazione e Gestione Scolastica (PAGE). Ha 23 anni. Gina Santana, missionaria che vive a Quelimane, la sta seguendo ed aiutando perché possa utilizzare al meglio il nostro aiuto. Questo corso è di 4 anni per cui ci siamo impegnate a seguirla nel limite del possibile. Il profitto è abbastanza buono e stiamo stimolandola perché possa usufruire al meglio di questa opportunitá.

Julieta e Ivete
Sono due sorelle provenienti da Gaza, Sud del Mozambico e stanno studiando entrambe all’Universitá Cattolica nella Facoltá di Scienze della Comunicazione, qui a Nampula. Ci hanno chiesto un aiuto per l’affitto della casa e per alcune spese universitarie. Hanno rispettivamente 27 e 26 anni. Hanno un aiuto da una organizzazione spagnola che le sostiene per le tasse universitarie ma non riescono a comprire le varie spese (alimentazione, affitto, fotocopie, libri ecc.).

Olga Feliciano
È mamma di cinque figli in etá scolastica, che frequentano le scuole elementari, medie e superiori. Diamo un contributo mensile perché possano affrontare le varie spese scolastiche e alimentari. La mamma lavora come donna delle pulizie. Questa famiglia abita nel nostro quartiere ed accompagniamo da vicino la crescita ed il profitto scolastico di questi bimbi, adolescenti, giovani.

Martinha
Ha 42 anni. Mentre di giorno lavora nel settore sanitario, la sera frequenta l’Universitá Pedagogica: Programmazione, Amministrazione e Gestione Scolastica (PAGE). Questo corso le serve per avere una qualifica migliore. I corsi serali sono piú costosi di quelli diurni e sono frequentati prevalentemente da persone che lavorano.

Argentina
Ha 23 anni. Proviene da Nauela, Alto Molocue, nella regione della Zambezia. Sta studiando all’Universitá ed ha chiesto un aiuto.

Rodrigues, Diogo, Heraclites, Dalaina, Laina, Natalia, Gildo, Nunes, Arnaldo, Danilo, sono altri giovani a cui diamo un aiuto una tantum, conforme alle loro necessità (occhiali, tasse universitarie, affitto, alimentazione, vestiario, fotocopie, libri, spese sanitarie, corsi di computer o di inglese...). Collaboriamo per la stampa delle loro tesi. Alcuni di loro ci chiedono un prestito che a volte ritorna ed altre volte no. Così tentiamo di dare una mano canalizzando i vostri aiuti perché possano essere “il futuro” di un Mozambico piú libero, giusto e solidale. Alcuni di questi giovani frequentano anche il nostro gruppo di amici della Compagnia Missionaria con i quali ci incontriamo mensilmente offrendo temi di formazione e di spiritualitá.
Tanti bussano alla porta del nostro cuore ma non sempre riusciamo ad aprire perché non sempre abbiamo a disposizione quanto è necessario.